Luci ed ombre nella prima uscita stagionale sul campo della Serie A

image_pdfimage_print
censi stefano
Stefano Censi

Domenica scorsa, 26 marzo, la nostra Platform-Tmc di serie A ha fatto la prima uscita stagionale. Lo ha fatto in una gara amichevole contro i pari categoria dell’Oltretorrente Parma sul diamante di Via Gruara. La gara, giocata sulla durata di 10 inning, è terminata con il punteggio di 7 a 1 per gli ospiti, ma nè l’esito finale nè il punteggio sono elementi da prendere in considerazione come significativi per giudicare il valore delle squadre scese in campo e le loro prospettive in campionato.

Innanzitutto la gara è servita solo per avere un primo approccio con il terreno di gioco dopo un lungo inverno di preparazione in palestra o sotto al tunnel dove si preparano quasi esclusivamente le fasi di lancio e battuta, senza mai poter provare le azioni difensive sul diamante. Solo in qualche allenamento del sabato pomeriggio, ma con un campo quasi mai utilizzabile, è stato messo piede sul diamante in terra rossa.

Come era normale che fosse, quindi, in fase difensiva i nostri giocatori si sono trovati abbastanza in difficoltà e hanno commesso qualche errore di troppo, soprattutto nella parte iniziale della gara che ha consentito, unitamente ad alcune battute valide avversarie, ai nostri rivali di segnare 5 punti nei primi 4 inning. Poi la difesa si è registrata e gli ultimi due punti dell’Oltretorrente sono arrivati solo al nono e decimo inning a gara ormai non più minimamente competitiva (ma divenuta a maggior ragione un mero allenamento). A partire dall’ottavo inning, infatti, la formazione ospite non aveva più lanciatori da far scendere in campo e la gara è continuata solo perchè i nostri pitcher Censi e Baez sono stati “prestati” alla formazione avversaria.

Proprio i nostri lanciatori sono stati la nota più positiva della nostra Platform-Tmc nella gara. Il Pitching coach Giovanardi ne ha infatti schierati ben 7 in questo ordine: Capellano, Almora, Sassi, Trevisan e Giovanardi (nella nostra fase difensiva) ed anche Censi e Baez (sul monte avversario). Tutti si sono più o meno comportati piuttosto bene. Tutto questo fa ben sperare perchè è risaputo quanto la qualità e la quantità dei pitcher a disposizione sia importante in un campionato lungo ed impegnativo come quello della serie A. Occorre anche considerare che il nostro fenomenale lanciatore cubano Medina non era a disposizione per la gara. Lui, come un nuovo acquisto italo-venezuelano che vi presenteremo in settimana, arriveranno infatti in Italia nei prossimi giorni. Inoltre, causa impegni di lavoro, era assente anche Jonathan Castillo, uno dei pilastri offensivi e difensivi della nostra Platform-Tmc.

La nostra squadra, quindi, era largamente incompleta e, come è normale che sia, il manager Marchi ha schierato in campo tutta la rosa, compresi diversi atleti della formazione u18 (Giovanardi, Lettieri, Cepparulo, Lugli e Giovanelli).

Davide Lugli

E’ però anche onesto sottolineare, purtroppo in negativo, come la prestazione offensiva dei nostri atleti sia stata insufficiente. A salvarsi, anzi a mostrare cose incredibili, è stato il diciassettenne astro nascente Alex Giovanardi che ha ottenuto ben 3 valide (fra cui due doppi) sulle 4 ottenute dai nostri battitori. E’ anche vero che ad inizio stagione i lanciatori sono sempre avvantaggiati sui battitori, tanto è vero che l’Oltretorrente ha comunque ottenuto solo 5 valide. Avendole però concentrate negli inning iniziali ed essendo esse state intervallate dei nostri errori difensivi di inizio gara, ecco spiegato il divario di punteggio e l’esito della gara, al di là dalle formazione ancora incompleta della nostra Platform-Tmc.

Una nota molto positiva della giornata, oltre al citato Giovanardi, è stato invece il ritorno sul monte di lancio dopo alcuni anni di lontananza di Stefano Censi. Questo giovane atleta stava cercando di riprendersi fisicamente dopo una complicata operazione alla spalla resasi necessaria dopo un grave infortunio subito proprio quando, come giovanissimo talento emergente, era stato appena inserito nel roster del Parma.

In conclusione, relativamente alla gara nel suo complesso, riteniamo che questa prestazione e questa sconfitta non significhino niente e che la nostra Platform-Tmc avrà modo di far vedere di che pasta è fatta, al completo e rodata, nelle gare che conteranno davvero. La prima di queste arriverà il 16 aprile allorchè farà il suo esordio in campionato in trasferta contro il Longbridge Bologna. Prima di allora, per prepararsi, i nostri ragazzi giocheranno un torneo a Piacenza (sabato 1 e domenica 2 aprile) ed una gara amichevole (sabato 8 contro il Longbridge Bologna).