Le decisioni assunte nella call-conference del 7 aprile fra Federazione ed Associazioni di Serie B

image_pdfimage_print

Lunedì 7 aprile si è svolta una call-conference fra le società iscritte al campionato di Serie B Federale e la Federazione Italiana Baseball Softball. Quest’ultima era rappresentata dal Presidente Sig. Marcon, dal Segretario Generali Sig. Curti, dal Responsabile della COG di serie B Sig. Stefanoni dalla Sig.ra Mastropietro (Segreteria COG), dal Sig. Parentini (COG) e da alcuni Consiglieri Federali fra i quali i Signori Comelli e Sanna. Quasi tutte le associazioni erano rappresentate da un loro incaricato.

Si è discusso ed è stata approvata la formula del campionato che, nell’ipotesi che l’emergenza Coronavirus sia nel frattempo rientrata, prevede:

  • la formulazione di n. 5 gironi da 6 squadre
  • girone A: Fossano, Milano 1946, Ares Milano, Codogno, Piacenza e Reggio Emilia
  • girone B: Poviglio, San Lazzaro, Yankees S.G.Persiceto, Pianoro, Ravenna e Padule (FI)
  • Girone C: Junior Parma, Crocetta, Pastrengo, Rovigo, Dynos Verona e Buttrio
  • Girone D: Junior Rimini, Fano, Cupramontana, Potenza Picena, Torre Pedrera e Foggia
  • Girone E: Livorno, Bsc Grosseto, Roma Brewers, Lupi Roma, Academy of Nettuno e Catalana.
  • la prima classificata in ciascun girone sarà promossa alla serie A2
  • nel caso la squadra promossa non fosse nelle condizioni di iscriversi alla serie A2 2020, potrà iscriversi ugualmente alla serie B
  • nessuna retrocessione; l’obiettivo per il 2021 è quello di confermare un campionato di serie B a 30 squadre
  • inizio campionato confermato al 14 giugno
  • fine campionato domenica 20 settembre (salvo recuperi il 27 ed oltre se necessario)
  • eventuali recuperi: 19 luglio, 2 agosto, 27 settembre
  • i calendari saranno emanati a breve
  • nessun pagamento di tasse gara (che resteranno a carico della FIBS)
  • possibili aiuti economici alle associazioni da parte della FIBS anche nel 2021, sotto forma di minori tesse federali
  • in caso di accordi fra le società, possible disputa delle gare di campionato anche nei week-end di agosto (entrambe le società devono essere d’accordo e richiedere lo spostamento alla FIBS)
  • possibilità di organizzare una Coppa Italia o altra manifestazione al termine del campionato, cercando di sfruttare anche la parte finale di settembre ed il mese di ottobre
  • il campionato e gli allenamenti potranno iniziare solo se e quando le normative statali lo consentiranno.

Per quanto riguarda i campionati giovanili, il Presidente Marcon ha dichiarato che Comitati Regionali elaboreranno dei campionati che dovranno terminare entro il 30 settembre per poter poi disputare le fasi finali per l’assegnazione degli scudetti.