La Crocetta passa a Reggio ed ottiene la promozione alla serie A2 2021

image_pdfimage_print

Sabato scorto 19 settembre e domenica 20 settembre si sono disputate la settima e la ottava giornata del girone di ritorno. Qui sotto proponiamo risultati, classifica e prossimo turno.

La Crocetta ha sconfitto in trasferta la Reggiana ed ha matematicamente vinto il girone, indipendentemente dai risultati che il Poviglio otterrà con i T-REX Pastrengo nei due prossimi week-end. La squadra parmigiana ha infatti terminato di giocare (in quanto nel prossimo week-end osserverà il proprio turno di riposo e non ha recuperi da disputare) e domenica scorsa ha raggiunto quota 13 vittorie in campionato mentre il Poviglio potrà al massimo arrivare a quota 12, nell’ipotesi (per niente scontata) di sconfiggere ben quattro volte i T-Rex Pastrengo.

Complimenti quindi alla Crocetta che è stata regolarissima in tutta la stagione ed ha subito tre sole sconfitte in tutto il campionato, tutte ad opera del Poviglio (3 a 1 gli scontri diretti a favore del Poviglio). Nella stagione 2021 i leoncini disputeranno quindi la Seri e A2, una categoria che meritano per l’incredibile quantità e qualità del lavoro svolto dai suoi dirigenti, tecnici e numerosissimi atleti. Molto probabilmente la Crocetta possiede il più bel settore giovanile d’Italia. Tanti suoi atleti alimentano altre formazioni di Serie A1, A2 e B. Il Poviglio stesso ha due atleti della Crocetta nelle proprie fila.

Il Poviglio, invece, è stato effettivamente migliore della Crocetta negli scontri diretti ma poi ha lasciato due gare alla Reggiana ed una ai Dynos che l’hanno condannata alla seconda posizione. Peccato però che le gara persa di San Martino con i Dynos, decisiva, sia stata “compromessa” da decisioni arbitrali incredibili (due punti segnati non concessi e risultato finale di 5 a 6 !) e le prossime partite con i T-Rex, nel frattempo divenute ininfluenti per la prima posizione, saranno “compromesse” dalle squalifiche (talvolta inopportune e sempre incredibilmente pesanti) comminate del giudice sportivo. Quest’ultimo, ha preso alla lettera la più incredibile manifestazione di abuso di potere che una coppia arbitrale potesse imporre in una gara ed ha completamente ignorato le memorie del Poviglio e la circostanza del conflitto di interesse fra arbitro ed atleta Dynos (fratello). Il Poviglio si è sentito derubato due volte e con le mani legate e dovrà anche pagare una ammenda. Adesso, pur con una formazione decimata e con il morale sotto i tacchi per un furto che è certa di aver subito, la formazione del manager Marchi cercherà con orgoglio di chiudere al meglio possible questo campionato per terminare in seconda posizione a ridosso della formazione vincitrice.

Nell’altra gara di domenica scorsa, nuovamente ed incredibilmente caratterizzata da un conflitto di interesse a sfondo famigliare fra un direttore di gara ed una formazione in campo, T-REX e Dynos hanno pareggiato nel derby veneto di ritorno confermando le rispettive posizioni di classifica (ultima e penultima),