Il Poviglio batte la Crocetta e riapre i giochi promozione

image_pdfimage_print

Nel girone C della serie B baseball, domenica scorsa 13 settembre si sono disputate la terza e la quarta giornata del girone di ritorno.

Nel big-match fra il Poviglio e la Crocetta, i padroni di casa reggiani si sono imposti in entrambe le gare con i punteggi di 6 a 5 al tie break in gara uno e 5 a 0 in gara due.

Alla vigilia della sfida, la Crocetta era forte di un vantaggio in classifica (10G, 9W, 1L contro 8G, 5W, 3L) che le avrebbe certamente consentito di festeggiare la vittoria del campionato in caso di doppia vittoria o quasi certamente anche in caso di di pareggio.

Il Poviglio, invece doveva per forza vincere entrambe le gare per riaprire completamente i giochi ed, anzi, per avere un piccolo ma importante vantaggio nel caso di arrivo a pari merito, quello degli scontri diretti a suo favore (3 a 1).

Tutto questo è riuscito ad un Poviglio che ha giocato molto bene e sopratutto con il cuore e con coraggio e che si è dimostrato, almeno in questa stagione, la bestia nera della Crocetta. Le uniche sconfitte finora subite dai leoncini sono infatti avvenute proprio nei confronti del team del presidente Giovanardi. La Crocetta è stata però più costante nella stagione perchè il Poviglio non è andato oltre al pareggio per ben due volte con la Reggiana e ciò le era costato lo svantaggio in classifica precedente alle gare di questo ultimo turno.

In questo momento, come vedete nell’immagine, la classifica vede la Crocetta davanti al Poviglio nella percentuale (750 contro 700 millesimi) delle gare vinte rispetto alle gare giocate per effetto delle due gare giocate e vinte in più dalla formazione Parmigiana. Sono infatti 9 contro 7 le vittorie a favore del Crocetta e 3 per entrambe le attuali sconfitte.

Le due gare giocate in meno del Poviglio sono la conseguenza del rinvio della pioggia delle gare di andata con T-Rex. Se, solo teoricamente, il Poviglio dovesse giocarle oggi e vincerle entrambe, raggiungerebbe in classifica la Crocetta ma la sopravanzerebbe in virtù degli scontri diretti. Il recupero, comunque dall’esito per niente scontato, avverrà però solo in data 11 ottobre e cioè dopo la disputa di tutte le altre gare residue del campionato.

Occorrerà pertanto ragionare diversamente ed in questo modo:

  • se la Crocetta, nelle proprie 4 gare, dovesse perdere meno partite del Poviglio, sarebbe lei la squadra promossa alla serie A2;
  • se, invece, il Poviglio (nelle proprie 6 gare, recuperi compresi), dovesse perdere meno partite o anche lo stesso numero di partite della Crocetta, sarebbe il Poviglio la squadra promossa alla serie A2;
  • riepilogando: chi perderà più gare d’ora in poi arriverà secondo; a parità di numero di sconfitte nelle gare residue, prevarrebbe il Poviglio (per gli scontri diretti a favore); se le due squadre vincessero tutte le gare residue, preverrebbe il Poviglio (sempre per il vantaggio negli scontri diretti); il Poviglio dovrà vincere due gare in più (con due gare in più da giocare) della Crocetta per prevalere.

il Poviglio dovrà affrontare nell’ordine i temibili Dynos (domenica prossima in trasferta), poi i T-Rex nel ritorno in casa (4 ottobre) ed infine ancora i T-Tex in trasferta nel recupero.

Contemporaneamente, la Crocetta affronterà domenica prossima i T-REX a Parma e poi terminerà la stagione in trasferta a Reggio Emilia il 3/10.

I percorsi del Poviglio e della Crocetta sopra descritti sembrano essere di eguale difficoltà, anche se il Poviglio avrà due occasioni in più per inciampare.

Si preannuncia pertanto una volata molto incerta e sopratutto molto entusiasmante.

Nell’altra gara di domenica scorsa, i T-Rex hanno battuto in gara uno il Reggio, prima di venire travolti in gara due. E’ la seconda vittoria stagionale per la formazione veneta, sempre ai danni del team reggiano. In questo modo il T-REX si è avvicinato alla penultima posizione occupata dai Dynos Verona che hanno invece riposato. Quella per evitare l’ultima posizione è esclusivamente una questione di orgoglio, in quanto non sono previste retrocessioni in questa questa anomala stagione.