Dal sito FIBS: “Con il brindisi del Poviglio, la serie B ha scelto le quattro regine”

image_pdfimage_print

Cliccando qui potrete leggere l’articolo completo pubblicato sul sito FIBS e che ha giustamente elencato e commentato la promozione ottenuta anche da Padova, torre Pedrera e Grosseto.

Qui sotto, invece, vi proponiamo la sola parte riservata alla nostra ASD.

La formazione romagnola del torre Pedrera ha conquistato il diritto a giocare in serie A dopo 44 anni, ma il il Poviglio Baseball, fiore all’occhiello di un comune di settemila anime in  provincia di Reggio Emilia, ne ha attesi due in in più, 46. E il trionfo è arrivato al termine di una domenica dai contorni thiller. Al termine della giornata dei recuperi, Poviglio esulta per aver vinto cinque degli scontri diretti con Junior Parma e Codogno, che hanno chiuso la stagione con lo stesso numero di vittorie, 24, con otto sconfitte. Parma può recriminare per una sconfitta in gara1 di domenica scorsa, che ha negato la promozione, ma è anche vero che Poviglio, allenato dal manager Francesco Marchi è stato per lunghi tratti della stagione in testa da solo al girone A, anche se ad un certo punto credeva di aver perso tutto. «Si potrebbe quasi sostenere che i nostri ragazzi abbiano vinto il proprio campionato in data 1 agosto, allorchè ottennero la storica doppia affermazione con no-hit sul Codogno. «E’ stato  un campionato bellissimo – scrive il Poviglio nel suo profilo Facebook –  lunghissimo, difficilissimo, contro avversarie tutte molto competitive e che si è giocato giornata dopo giornata, vincendo tante battaglie di un solo punto e/o in rimonta con la forza di un gruppo incredibile che non si è disunito nemmeno quando tutto sembrava perso. Forse la fortuna ci ha premiati proprio all’ultimo incastrando tutti i risultati nella direzione a noi favorevole. Ma se fortuna è stata, siamo certi che i nostri atleti, i nostri tecnici ed i nostri dirigenti se la siano meritata, facendo sempre del proprio meglio e conquistando quindi a pieno merito il diritto di disputare la prossima serie A».

Allegati