Italia U12 e Nicola Cepparulo campioni d’Europa !

Nell’ultimo articolo relativo a questi magnifici Campionati Europei U12 2019 di Trebic in Repubblica Ceca, ci eravamo lasciati con l’Italia del nostro Nicola Cepparulo che avrebbe dovuto affrontare l’Olanda in finale. Dopo aver perso 17 a 11 la gara di girone con la stessa storica rivale di sempre, il pronostico sembrava orientato a favore degli Orange, autori di una prestazione in attacco a dir poco stratosferica. Noi avevamo però ipotizzato o quantomeno sperato che i pitcher sapientemente risparmiati per la gara di finale dal manager Italiano Stefano Burato sarebbero stati in grado di contenere le mazze avversarie nel caso le due squadre si fossero riaffrontate nella gara più importante, appunto quella di finale. La partita di girone dominata dagli olandesi serviva solo per il morale e per definire l’abbinamento di semifinale. Vincerla ha dato agli olandesi il vantaggio di affrontare la più morbida Germania in semifinale ma forse anche la negativa presunzione di essere superiore all’Italia. Alla nostra squadra ha dato invece lo svantaggio di doversi confrontare i coriacei padroni di casa della Repubblica Ceca (sconfitti solo per 2 a 1) ma la consapevolezza che avrebbero dovuto dare il 110% per raccogliere una enorme soddisfazione che li avrebbe accompagnati per tutta la vita: diventare Campioni D’Europa e ripagare tutti i loro sforzi sinora compiuti. Si tratta di ragazzini giovani che però, credeteci, si allenano o giocano quasi tutti i giorni della settimana di quasi tutto l’anno.

Ebbene tutto è andato nel verso giusto. Sabato 6 luglio alle ore 20,15 e dopo tre ore di gioco, l’italia si è imposta per 7 a 5 al termine di una gara molto combattuta ma sempre con i nostri sempre i vantaggio. I quattro lanciatori italiani (Silva, Gamberini, Munoz e Mazzanti) hanno infatti contenuto a sole 6 valide l’attacco olandese mentre le mazze italiane hanno colpito ben 13 valide contro i tre pitcher Olandesi.

Il nostro Nicolino non ha preso parte alla finale ma il suo apporto è stato importante nelle precedenti partite. La sua media battuta finale è stata infatti un più che positivo 333 millesimi. Da lanciatore è andato un pò meno bene ma ha avuto la sfortuna di dover affrontare come terzo lanciatore l’Olanda nella partita di semifinale senza crollare e tenendo in partita i suoi più che ha potuto per quasi 5 inning.

Con questo successo, il palmares dell’Italia e quello del nostro atleta (classe 2007) si arricchisce di un titolo molto prestigioso ed indimenticabile. Anche la Poviglio Baseball, parallelamente, impreziosisce la propria ultraquarantennale storia con un ulteriore atleta (dopo Roberto Zambelli, Matteo Friggeri e Nicola Spagnolo) capace di diventare Campione D’Europa grazie al lavoro dei sui dirigenti e dei suoi tecnici che hanno saputo forgiare al meglio il talento di un altro ragazzo che per fortuna non ha ascoltato le troppo spesso ingannevoli sirene del calcio e si è dedicato al più umile ma divertente e gratificante sport del Baseball, dove si può anche partire dalla frazione di Ghiarole o da Poviglio o da Brescello e da una piccola società come la Poviglio Baseball A.S.D. per arrivare fin sul tetto d’Europa !

E presto avrete un’altra bellissima notizia…che non vi sveliamo oggi in attesa che diventi ufficiale.