Come è cambiato il roster della nostra serie b >> parte terza: le conclusioni

image_pdfimage_print

In due precedenti articoli vi abbiamo separatamente informati delle variazioni in uscita e di quelle in entrata nel nostro roster 2020 rispetto a quello del 2019.

Questo prospetto sinottico riepiloga sinteticamente la situazione affiancando a ciascuna uscita una entrata che può essere considerata affine per ruolo (almeno parzialmente).

Analizziamo adesso le variazioni reparto per reparto.

REPARTO LANCIATORI
All’assenza di Burani, Singh Jashandip e Bonifacio (con quest’ultimo che però nel 2019 non ha mai lanciato) fanno da contraltare i nuovi arrivati Corsino e La Rocca, due atleti veramente molto bravi. Da considerare anche che il monte potrà ancora contare su Baez e Caprara, due lanciatori ugualmente “di lusso” per la categoria. Non da meno potranno essere utilissimi in quel reparto anche Onceanu, Marconi ed i nuovi entrati Lusoli e Mitroi. Eventualmente, in caso di estremo bisogno e per brevi momenti, potranno sul monte Minari e Baldi (che sono stati forti lanciatore nelle giovanili) ed i giovanissimi U15 Lettieri e Cerini.

REPARTO OFFENSIVO
Offensivamente, invece, la squadra dovrà fare a meno del primo, del secondo e del quinto battitore per media battuta del 2019. Trattasi rispettivamente di Latte (mb 373), Guareschi (299) e Bonifacio (268). I nuovi arrivi Friggeri e Zanichelli, però, hanno dimostrato ampiamente nelle rispettive carriere (anche in categorie superiori) di essere due fantastici battitori. Anche il rientrante Baldi (mb circa 300 a Poviglio nel 2018) offrirà un contributo importante nel box e come veloce corridore sulle basi. Se poi Gomez risolvesse nel tempo il suo problema fisico che al momento non gli consente di scendere in, campo la squadra assumerebbe un potenziale offensivo nettamente superiore a quello della scorsa stagione.

RICEVITORI
E’ un vero peccato aver perso la grande qualità di Guareschi come ricevitore in una delle due gare giornaliere, come esterno (nell’altra gara) e come corridore (in entrambe). Quello del ricevitore è in effetti l’unico ruolo difensivo per il quale ad una uscita non è corrisposta alcuna entrata. Per sostituire Guareschi nella sua partita dietro al piatto si punterà con fiducia sui giovani Onceanu e Marconi. L’altra gara sarà invece normalmente assegnata al titolare principale del ruolo, il confermatissimo Campanini.

ESTERNI
Nel campo esterno, in sostituzione degli uscenti Guareschi, Bonifacio e Burani, potranno essere schierati quest’anno i neo arrivati Baldi e Corsino (quando non impiegato come pitcher) più i giovani e giovanissimi Lusoli, Perrone, Cerini e Lettieri. Per questo stesso reparto sono poi rimasti disponibili il titolare 2019 Marconi, nonchè Baez e Caprara (anche esterni quando non impiegati come lanciatori o in altri ruoli). Complessivamente, quindi, a nostro avviso il campo esterno della squadra 2020 si dovrebbe equivalere a quello del 2019 ed essere di ottima qualità.

INTERNI
Anche in campo interno la squadra è da considerarsi non meno competitiva di quella dello scorso campionato perché alla uscite del terza base Latte e del prima base Arcolà sono corrisposte le entrate di Friggeri e Zanichelli, due atleti di grandissima qualità. Inoltre, sono rimasti in squadra tutti i possibili interbase e seconda base della scorsa stagione quali l’interbase titolare Minari, il seconda base Rivera, i jolly Caprara ed Onceanu (entrambi lanciatori ma anche interni). Sono poi entrati in roster, ma in prospettiva futura più che immediata, i quasi quindicenni Cerini e Lettieri, entrambi ottimi interni,

STAFF TECNICO
Lo staff tecnico è stato certamente migliorato sia qualitativamente, sia quantitativamente. Come già sapete, è stato infatti confermato il mitico tecnico Jesus Escudero (manager nel 2019 e coach nel 2020), c’è stato il grande rientro a tempo pieno di Andrea Giovanardi come pitching coach (al posto del non confermato Madera) e ci sono stati gli innesti importantissimi sia del neo manager Francesco Marchi, sia del bravissimo e storico coach Domenico Severi. La squadra 2020 sarà quindi molto ben guidata in partita e molto ben allenata. Peccato solo che le disposizioni della FIBS legate al coronavirus abbiano completamente stravolto la preparazione della squadra e cancellato tutti gli allenamenti e tutte le gare amichevoli dal 6 marzo al 4 aprile.

CONCLUSIONI
In conclusione, possiamo affermare che a nostro personale avviso la squadra 2020 sulla carta dovrebbe rivelarsi migliore di quella che l’ha preceduta. Ci sembra infatti sia stata certamente rafforzata nel reparto più importante, quello dei lanciatori; probabilmente è stata migliorata anche in attacco mentre dovrebbe essere ugualmente competitiva in difesa.

Ovviamente, però, ciascun componente della squadra dovrà fare del proprio meglio perchè non sono i palmares personali, le medie statistiche dei campionati precedenti ed i roster sulla carta le ponenti che fanno vincere alle squadre le partite. Serve infatti tanto impegno giornaliero, allenamento dopo allenamento, per mantenere un rendimento elevato e possibilmente sviluppare sempre più il proprio talento. E anche fondamentale pensare sempre “al noi” invece che al “io”.

Sarà poi ovviamente il campo a fornire l’unico giudizio che alla fine conterà davvero, quello delle prestazioni, delle vittorie e delle sconfitte che naturalmente saranno anche la diretta conseguenza della qualità delle squadre avversarie. Quest’anno, per effetto del cambio di girone, affrontiamo formazioni tutte differenti da quelle dello scorso campionato ed è pertanto difficile fare un raffronto con la nostra. In un prossimo articolo proveremo a farlo.

Immagini correlate: