Come è cambiato il roster della nostra serie b >> parte seconda: le entrate

image_pdfimage_print

In un precedente articolo pubblicato nei giorni scorsi su questo sito vi abbiamo informato circa gli atleti del roster 2019 che non fanno più parte della nostra formazione seniores di serie B di quest’anno.

In questo articolo, invece, vi comunichiamo viceversa quali nuovi atleti sono entrati in squadra per fronteggiare le uscite, completarla e possibilmente per renderla anche maggiormente competitiva.

Di seguito ve li presentiamo uno ad uno, più o meno in ordine di acquisizione. Scoprirete che alcuni di loro sono dei gratissimi ritorni, altri sono dei volti completamente nuovi ed altri ancora provengono dalle nostre formazioni giovanili.

FRIGGERI MATTEO


Siamo felici di comunicarvi che Matteo Friggeri tornerà a giocare nella nostra squadra. Tutti conoscete perfettamente questo formidabile atleta, classe 1997, cresciuto nelle nostre squadre giovanili e già atleta della nostra serie B per un paio d’anni prima di disputare le ultime tra stagioni in prestito al Modena in Serie A2. In precedenza aveva partecipato a numerose manifestazioni internazionali in tutto il mondo ed aveva ottenuto tanti risultati a livello individuale con le nazionali giovanili (fra i quali il titolo di Campione D’Europa Under 18) e con le selezioni regionali. Come detto, invece, negli ultimi 3 anni Matteo ha disputato con eccellenti risultati la serie A2 a Modena ed in questo periodo ha più volte anche declinato, per problematiche lavorative, alcune proposte per disputare la serie A1. Per questo stesso problema, Matteo ha preso quest’inverno la decisione di tornare a Poviglio ed aiutare così la sua squadra. Sarà pertanto lui a difendere il nostro cuscino di terza base e ad occupare una fra la terza e la quarta posizione del nostro line up, quelle riservate ai migliori battitori.

LA ROCCA STEFANO


Dal Sala Baganza è stato tesserato a titolo definitivo l’esperto atleta trentasettenne Stefano La Rocca (classe 1983), una vera garanzia per il monte di lancio. Nelle ultime stagioni Stefano detto “JJ” è stato impiegato sempre come rilievo e con una certa parsimonia per un problema al gomito, ma ora sta bene e può ricoprire se necessario anche quello di partente. La sua lunga e prestigiosa carriera lo ha visto crescere nelle giovanili dell’Oltretorrente per poi approdare a 19 anni alla Crocetta con la quale ha disputato alcuni campionati di serie B. Nel 2009 si è poi trasferito al Sala Baganza in Serie A2. Da allora ha sempre giocato in questa categoria e lo ha fatto per ben 11 anni consecutivi, considerando fra questi anche le tre stagioni fra il 2013 e 2015 collezionate alla Crocetta. L’impegno con il quale La Rocca sta allenandosi per affrontare questa sua nuova avventura qui a Poviglio è veramente massimo e rappresenta già un esempio positivo per tutti i nostri giovani.

CORSINO MARCO


Dal Ravenna (proprietaria del cartellino sportivo) è stato ingaggiato in prestito l’atleta ventiduenne Marco Corsino, classe 1998, forte lanciatore mancino nonché ottimo esterno, prima base e bravissimo battitore. Si tratta di un graditissimo ritorno in quanto questo atleta ha già vestito i nostri colori nel campionato 2017 nel quale si è ottimamente comportato. Ancora meglio Marco lo ha fatto lo scorso anno in quel di Fano, in serie B, dove ha chiuso la stagione con un fantastico 1,70 di media nei punti concessi e rivelandosi una dei migliori pitcher dell’anno della categoria. Sarà utilissimo sul monte ma anche in altri ruoli vista la sua ecletticità e qualità. Peccato solo che, nonostante il trasferimento a Poviglio della sua residenza, per motivi di lavoro non riesca ad allenarsi quanto dovrebbe.

ZANICHELLI DAVIDE


Un altro grandissimo acquisto è rappresentato dal prima base (ed all’occorrenza terza base) Davide Zanichelli. Questa esperto e validissimo atleta parmigiano della classe 1982 è cresciuto nelle giovanili dell’Oltretorrente. Con questa società ha giocato nelle giovanili e poi in serie B ed A2 sino al 2013. Successivamente, si è trasferito al Collecchio dove ha disputato con statistiche individuali eccellenti tutti i campionati di serie A2 dal 2014 al 2019. Basti pensare che negli ultimi 4 anni ha battuto con ottima media di 286 millesimi (101 valide su 353 presenze alla battuta contro lanciatori italiani e stranieri anche fortissimi) ed ha commesso, incredibile ma vero, due soli 2 soli errori difensivi su ben 835 opportunità difensive (per una stratosferica media difesa di 998 millesimi). Quest’anno “Zanna” ha deciso di accettare la nostra proposta e si rivelerà certamente un punto di forza determinante e decisivo del nostro diamante e del nostro line up. Al pari di La Rocca e di Gomez (che citeremo in seguito), anche Zanichelli costituirà anche un fantastico esempio da seguire per i nostri giovani.

BALDI MICHAEL


Dopo un solo anno di lontananza, nel quale ha provato l’esperienza di disputare la serie A2 a Modena, tornerà a vestire la casacca numero 43 della nostra prima squadra Michael Baldi. Questo giovane atleta del 2000 non ha bisogno di molte presentazioni perchè è sportivamente nato e cresciuto nelle nostre formazioni. Nel 2018 ha disputato un eccellente campionato nel quale ha ottenuto una MB superiore a 300 e giocato ottimamente come esterno, come prima base e gran corridore. All’occorrenza, ma con prudenza, si destreggia bene anche come lanciatore di rilievo. Ipotizziamo che verrà impiegato come primo battitore del line up e come esterno centro.

LUSOLI ALESSANDRO


Questo giovanissimo atleta del 2002 è un prodotto del nostro vivaio. Nel giugno scorso ha ripreso ad allenarsi dopo un anno e mezzo di allontanamento volontario dal baseball iniziato poco prima della conclusione del campionato Under 18 del 2017. In quella squadra “Alle” era stato uno dei pilastri e si destreggiava ottimamente quasi in ogni ruolo. Da giugno ad oggi Lusoli si è potuto esclusivamente allenare e pertanto questo 2020 sarà l’anno del suo esordio in prima squadra. Ipotizziamo che inizialmente sarà impiegato come esterno ma pensiamo che allenandosi con il necessario impegno in futuro essere molto utile addirittura anche come lanciatore.

PERRONE MARCO


Cresciuto nelle nostre giovanili, questo promettente atleta sedicenne del 2004 è un esterno di ruolo ed un battitore potente. Lo scorso anno ha giocato in Under 15 e quest’anno viene catapultato direttamente in prima squadra. Per crescere però più gradualmente, probabilmente disputerà parallelamente anche il campionato Under 18 in prestito al Reggio Baseball. Come per Lusoli e per Mitroi (che citeremo dopo) si tratterà quindi della primissima esperienza in una categoria senior. Questi ragazzi avranno pertanto bisogno di tempo per crescere prima di poter scendere in campo con frequenza e fornire un proprio significativo contributo ai successi della squadra. Per farlo dovranno essere pazienti, allenarsi con molta costanza d impegno, imitare i compagni più esperti ed ascoltando i consigli e le direttive dei loro tecnici.

MITROI IONUT ROBERT


Questo talentuoso ragazzo del 2003 residente a soli 100 metri dal campo, è cresciuto nelle nostre formazioni giovanili ma alla conclusione del campionato Under 18 della stagione 2017 aveva purtroppo deciso di smettere di giocare per dedicarsi legittimamente ad altri interessi personali. Fortunatamente, però, come tante volte abbiamo visto accadere, il richiamo della terra rossa è tornato a farsi sentire e Robert ha deciso di tornare a giocare. Si tratta di un forte lanciatore partente che ha sempre contribuito in modo determinante ai successi di tutte le squadre giovanili nelle quali ha giocato. Siamo felicissimi di riaverlo con noi e di poter provare a farlo diventare un lanciatore determinante nel futuro della nostra squadra maggiore per tanti anni a venire.

CAVATORTA THOMAS, CERINI ANDREA LUCA e LEONARDO LETTIERI


Accomuniamo fra loro questi tra talentuosissi ragazzi della classe 2005 che quest’anno disputeranno il loro naturale campionato di categoria Under 15 ed inizieranno ad essere aggregati alla serie B negli allenamenti ed anche nelle gare ogni qualvolta i calendari lo consentiranno. Tranne rare eccezioni, infatti, la U15 giocherà al sabato e la Serie B alla domenica. Thomas Cavatorta è un prima base mentre Cerini e Lettieri, almeno nelle categorie giovanili, sono dei veri e propri utility. Difficile prevedere se e quando scenderanno davvero in campo in serie B ma l’importante per loro è iniziare a comprendere le dinamiche del campionato senior ed allenarsi con gli adulti. Vale anche per questi ragazzini quattordicenni il discorso dell’impegno e dell’obiettivo di crescere pian piano.

GOMEZ ADOLFO


La nostra ASD ha tesserato anche un altro formidabile atleta, la cui effettiva discesa in campo durante la stagione potrà però avvenire solo se e quando si sarà potuto sottoporre ad un piccolo intervento alla spalla che attualmente gli impedisce di allenarsi e di giocare. Purtroppo, però, le liste di attesa sono lunghissime e la data non è ancora stata fissata. Per queste ragioni, nella comparazione fra la formazione del 2019 e quella del 2020 che andremo a fare in un successivo articolo, prudenzialmente, non considereremo come davvero acquisito questo atleta. Per le stesse ragioni viene inserito per ultimo in questo elenco anche se il suo ingaggio è stato uno dei primi che la società ha voluto portare a termine.

Fatte le doverose premesse di cui sopra, finalmente possiamo comunicarvi che trattasi del mitico Adolfo Gomez, un atleta quarantenne ma ancora validissimo. Nella sua lunghissima e prestigiosa carriera italiana ha disputato oltre una decina di campionati professionali di massimo livello (A1) con risultati sempre eccellenti (Parma, Modena e Rimini, solo per citarne alcuni). Adolfo è colombiano di nascita ma italiano di matrimonio e risiede nel parmense. Lo scorso anno ha iniziato la stagione come coach dei battitori a Collecchio in Serie A2 ma la società parmense lo ha poi impiegato anche nel box di battuta. Gomez ha risposto da campione quale è ed ha ottenuto, quasi senza allenamento, una superlativa media di 400 millesimi. Difensivamente è nato interbase, ma ora gioca soprattutto battitore designato o in prima base, ma se necessario potrebbe destreggiarsi anche in terza o in seconda base. Sappiate solo che se dovesse risolvere il suo problema fisico, Gomez si rivelerebbe un vero e proprio “crack” per la nostra categoria.

Immagini correlate: